Londra Romantica: come trascorrere S. Valentino

Il giorno di San Valentino si avvicina e non avete ancora dei piani su come trascorrerlo insieme alla vostra dolce metà? Niente panico! Nonostante la serietà e la professionalità che sembrano contraddistinguere una città come Londra, la capitale inglese nasconde un’anima romantica e passionale… Basta conoscere i luoghi giusti nei quali cercarla. E noi di…

via Italiani Londra

Theresa May sembra puntare su una “soft Brexit”

Nel suo discorso di apertura al congresso nazionale della CBI il Primo Ministro britannico Theresa May sembra alludere ad un “periodo di transizione” per la messa in opera della Brexit, allo scopo di evitare “una caduta dal precipizio”.

La Confederation of British Industry (CBI) raccoglie circa 190.000 aziende UK ed è l’equivalente della nostra Confindustria

Fonte: The Guardian May hints UK will seek transitional deal to cushion impact of leaving EU

Quanto costano gli affitti a Londra?

Una dettagliata mappa di “The Thrillist” svela i prezzi medi per un bilocale a seconda della fermata della metro.

I redattori di Thrillist si sono dati da fare e hanno preparato una dettagliata mappa del costo mensile degli affitti a Londra, per un bilocale (in inglese one bedroom flat), a seconda della fermata della metro in cui si trova.

Via The Thrillist

Costruzioni: tutto bene post-brexit secondo Spencer Ogden

L’industria delle costruzioni britannica contina ad andare a gonfie vele anche dopo la brexit, secondo la società multinazionale di collocamento Spencer Ogden.

In un recente studio S/O raccoglie pareri ottimistici tra quasi tutte le grandi aziende di costruzioni UK come Taylor Wimpey e Morgan Sindall, nonostante la debolezza della sterlina.

Fonte: Construction: The Impact of Brexit | Spencer Ogden

Non solo Londra: vivere a Liverpool

La capitale europea della cultura 2008 non è più solo la patria dei Fab Four

Liverpool è oggi la sesta città del Regno Unito.

Un tempo centro industriale e mercantile, poi duramente colpito dalla deindustrializzazione degli anni ’70 e ’80, Liverpool ha iniziato nel nuovo millennio un processo di rigenerazione che continua ancora oggi. Continua a leggere “Non solo Londra: vivere a Liverpool”

In Inghilterra piove sempre (lo sanno tutti)

È uno degli stereotipi più comuni, “in Inghilterra piove sempre, lo sanno tutti”. Come tutti i luoghi comuni, anche questo nasconde un fondo di verità, e come per tutti i luoghi comuni… dipende. Continua a leggere “In Inghilterra piove sempre (lo sanno tutti)”

Creativi londinesi “sotto choc” dopo brexit

La rivista inglese di architettura e design Dezeen ha ospitato una tavola rotonda di esperti del settore per provare ad analizzare le conseguenze del referendum.

Architetti, designer industriali e creativi si sono incontrati nella redazione londinese per confrontarsi tra speranze e timori per il futuro.

Dezeen rileva un malumore diffuso tra i vari studi. Nell’industria della creatività
l’impatto è stato più sentito che altrove, proprio perché la creatività è per definizione “senza frontiere”. Alcuni studi ammettono che quasi la metà dei collaboratori proviene da nazioni europee, e la perdita di questi contributi creativi avrebbe effetti disastrosi sul fatturato.

 

I creativi europei (alcuni dei quali titolari di piccoli e grandi studi di architettura o design), dal canto loro, per la prima volta nella loro storia professionale si sentono mal tollerati in quella che fino a poco tempo fa consideravano come “casa propria”.

Fonte: Designers and architects describe Brexit shock in their offices

Il mercato del lavoro post-brexit si mantiene forte

Il settimanale conservatore The Spectator prova ad analizzare la situazione generale ad un mese dal referendum, e conclude che i timori della vigilia (recessione, disoccupazione, perdita di potere d’acquisto) sono in gran parte infondati.

Nell’ultimo mese (il primo dello scenario post-brexit)

  • Gli annunci di lavoro sono cresciuti dell’8%
  • La sterlina si è svalutata del 10% contro euro e dollaro. Un problema per chi va in vacanza all’estero (e per i lavoratori stranieri che mandano i soldi a casa…), ma un vantaggio per chi esporta beni e servizi britannici
  • Il mercato immobiliare si è raffreddato, specialmente a Londra. L’opinione comune è che sia un bene, e quasi tutti sperano che duri

Fonte: That Brexit apocalypse? It just isn’t happening

Mercato immobiliare incerto post-brexit 

L’ultimo studio sul mercato residenziale pubblicato da RICS rivela una generale incertezza, con un calo sia nella domanda che nell’offerta di immobili residenziali.

Nel mese di giugno i professionisti hanno registrato una diminuzione del 36% nelle richieste di immobili, associato ad un -45% nell’offerta.

I prezzi degli immobili rallentano pur continuando a salire, ma Londra è l’unica regione che accusa una diminuzione netta.

Fonte: RICS UK Residential market Survey, June 2016